Yeedi 2 Hybrid – Recensione, guida e come si usa

Abbiamo parlato dello Yeedi 2 Hybrid nelle nostre offerte su Amazon una settimana fa. Oggi ti spiego come si comporta questo robot aspirapolvere smart. In breve le cose che più mi hanno colpito di questo robot sono la qualità costruttiva, potenza di aspirazione e durata batteria. Devo dire che quando l’ho sentito parlare in italiano, senza alcun errore, sono rimasto sorpreso tantissimo, ma vorrei non fosse così in quanto dovrebbe essere la norma. Questo robot si chiama Yeedi 2 Hybrid ed il nome deriva dalle sue due funzioni, aspirapolvere e lavapavimenti. Questo genere di modelli in passato costavano molto di più, fortunatamente ora sono molto più accessibili. C’è da dire che dovevi scegliere se lavare o aspirare, cosa che non avviene con Yeedi 2. Scopriamo cosa offre Yeedi 2 Hybrid nella mia prova di uso quotidiano.

yeedi 2 hybrid Aspirapolvere

Confezione

Iniziamo parlando della confezione e di cosa troverai al suo interno. Se hai già acquistato un robot aspirapolvere già sai cosa aspettarti da questo genere di prodotti.

La confezione è di cartone, nulla di speciale. Dentro però ogni parte ha il suo scompartimento ed è ben tenuto da eventuali urti o movimenti. Dentro troverai base di ricarica, cavo, due spazzole rotanti, panno per lavare e 5 panni in microfibra usa e getta, oltre ovviamente al robot Yeedi.

Design

Non è semplicissimo parlare del design di un robot aspirapolvere, soprattutto se ha la solita forma che ci si aspetterebbe. Lo Yeedi 2 Hybrid è infatti il classico robot aspirapolvere.

Rotondo con un bel bianco opaco nella parte alta. Nella parte superiore c’è però un elemento nuovo e difficilmente lo troverai su altri aspirapolvere. Qui infatti c’è la presenza di una videocamera che serve per la mappatura della stanza. Poco più sopra della cam, sulla destra, c’è il tasto di accensione. Al centro del robot c’è invece il logo della Yeedi.

Sollevando il coperchio c’è il vano per il contenitore della polvere, 430 ml, leggermente sotto il pennellino per la pulizia della spazzola rotante. In alto, sulla destra, c’è il tasto di accensione generale e poco di lato il tasto reset. Alla destra del contenitore della polvere è presente anche un QR code che ti riporta al download della app necessaria per utilizzare Yeedi 2 Hybrid.

Nella parte esterna troviamo il vano per il serbatoio di acqua, 240 ml. Davanti c’è il sensore antiurto, in pratica quando urta qualcosa si muove verso l’interno e avvisa che c’è un ostacolo, così da fargli cambiare direzione. Nel lato sinistro trovi i fori per l’altoparlante, mentre a destra c”è solo una finta feritoia.

Nella parte di sotto troverai le due spazzole rotanti, dovrai inserirle tu basandoti sui due colori, davvero semplice. Nella parte alta c’è la ruota per stabilire la direzione e ai due lati due piastre di metallo per la ricarica. Al centro un’altra spazzola, quella che si occupa di portare al suo interno la polvere. Ai due lati centrali le ruote per spostarsi avanti e dietro e leggermente sotto lo spazio per il panno riutilizzabile per il lavaggio del pavimento e il contenitore d’acqua, 240 ml.

Come puoi notare dal punto di vista estetico nessuna cosa fuori luogo, forse solo la camera. Però ogni elemento è ben curato ed anche la scelta del colore è dettata dal non far sembrare il robot Yeedi sporco durante la pulizia. Capita di vedere robot aspirapolvere di colore nero o lucidi. Durante la pulizia questo genere di prodotti va in posti davvero sporchi (come sotto il letto) e utilizzare il nero come colore principale lo fa sembrare subito sporco. La scelta del bianco secondo me è davvero azzeccata sembrando meno sporco di quanto possa essere.

Applicazione e configurazione

Prima di far partire lo Yeedi 2 Hybrid bisognerà farti scaricare l’applicazione, di cui ti parlavo prima. Il qr code è facilmente utilizzabile per il download della app, ma se volessi una mano nel ricercare la app dal tuo smartphone puoi utilizzare il banner qui in basso.

yeedi

yeedi

Una volta scaricata l’applicazione bisognerà passare alla registrazione, nulla di più semplice davvero.

Scegli la regione, Italy, e la lingua, italiano, clicca avanti accetta i termini di utilizzo e avanti di nuovo. In questo modo l’app parlerà italiano e saprà che può essere utilizzata.

In questa schermata devi inserire il tuo indirizzo email e la password, solo se hai già un account Yeedi. Se non hai un account Yeedi clicca su registrazione in basso e vai avanti. Per registrarti dovrai semplicemente inserire il tuo indirizzo email e la password. Una volta inseriti premi il tasto registrazione in basso. Dovrebbe arrivarti una mail di conferma, se non la trovi cerca nello spam.

Una volta eseguita la registrazione bisognerà collegare il tuo Yeedi 2 Hybrid al tuo account. Fortunatamente anche questa parte è davvero semplice. La app ti guida davvero passo passo, e fortunatamente anche in italiano. Una volta registrato troverai un solo tasto al centro enorme con la scritta “aggiungi un robot”.

Scegli il tipo di modello che vuoi aggiungere, nel nostro caso dovrai scegliere Yeedi 2 Hybrid.

L’applicazione ti chiederà di poter accedere alla tua rete locale, questo serve per far si che possa rilevare il robot aspirapolvere collegato alla tua rete. Devi, ovviamente dargli il consenso, altrimenti non potrà funzionare.

Nella schermata successiva dovrai dare le credenziali della tua rete domestica, ovviamente il tuo smartphone deve essere già collegato. Ricordati che non devi selezionare una rete solo a 5 GHz, questo perché il dispositivo non è compatibile. Una rete a 2,4 GHz o mista 2,4/5 GHz andrà bene. Seleziona quindi la rete corretta e inserisci la password, premi avanti.

Dovrai a questo punto accendere il robot, puoi farlo aprendo il coperchio e spostando il tasto rosso da sinistra a destra.

Premi il tasto RESET per un secondo, in questo modo il robot entrerà nella modalità di connessione alla rete. Dovrebbe dire in inglese che è pronto per connettersi alla rete.

Bisogna ora generare il codice QR per la connessione dello Yeedi 2 Hybrid alla tua rete wifi domestica. Clicca quindi su “Generate Netwrok Setup QR Code”, la schermata successiva mostrerà un QR code che dovrai mettere sopra la fotocamera del robot aspirapolvere. Una volta letto il QR code Yeedi si connetterà alla rete e la app si connetterà al robot. Hai quindi terminato la configurazione del robot aspirapolvere.

La prima attivazione della app si renderà necessario eseguire la preparazione per la pulizia. La app ti mostra, infatti, tutta una serie di consigli per una pulizia senza avere problemi.

Pulizia e configurazione applicazione

Terminata tutta la fase di configurazione per avviare la pulizia non c’è nulla di più semplice. Nella schermata del robot aspirapolvere c’è, infatti, un semplice tasto play. In questo modo avvierà la pulizia. Se vuoi puoi gestire la pulizia ed aggiungere ulteriori impostazioni per avere una pulizia personalizzata. Vediamo quindi tutte le varie impostazioni di questo robot.

La schermata della app è davvero molto facile e intuibile. Vediamo tutte le opzioni disponibili.

In alto a destra trovi la carica della batteria e poco sopra 3 puntini per entrane nelle info del tuo robot. Qui potrai cambiare il nome e vedere l’uso delle singole spazzole e del filtro. Puoi accedere alle guide, vedere la versione del firmware e del numero di serie.

Scorrendo il tab dal basso verso l’alto puoi andare nelle singole impostazioni del robot aspirapolvere. Qui trovi tre sezioni area, automatico e personalizzato. Qui puoi scegliere dove deve pulire lo Yeedi 2 Hybrid, in questo modo puoi dire di pulire tutta la superficie, andare in automatico vedendo le nuove aree o personalizzare magari pulendo una specifica zona.

Il secondo tab invece ha i dati sulla pulizia, quanti metri quadrati ha pulito e quanto tempo. C’è anche lo storico con tutte le pulizie.

Più giù puoi quindi selezionare la potenza di aspirazione, per una pulizia giornaliera senza animali in casa va bene anche la minima. Se hai sporcato o hai animali in casa consiglio la pulizia alla massima potenza.

Puoi invece qui selezionare il programma di pulizia aggiungendo quando deve pulire, stabilendo che giorni e in che modalità, se automatica o per area.

C’è il report verbale che non è altro che scegliere il volume del robot e in che lingua deve parlare. L’italiano è previsto, cosa davvero comoda per capire tutti i messaggi che ci dovrà comunicare.

L’ultimo tab indica le preferenze di pulizia. Puoi infatti impostare la pulizia continua, se termina la batteria lui tornerà a caricarsi e ricomincerà dove si era interrotto. Il non disturbare, che blocca qualsiasi pulizia fino a che resta attiva. Sequenza di pulizia, il robot segue l’ordine preimpostato durane la pulizia.

Per poter accedere a determinate funzioni bisogna attendere che il robot faccia almeno 3 pulizie della casa per poter avere una mappa della casa, eseguita con la scansione della fotocamera.

Caratteristiche

Parlando di caratteristiche inizio parlandoti della fotocamera dello Yeedi 2 Hybrid. Sebbene sia insolito vedere una fotocamera su un robot che pulisce i pavimenti in questo caso serve per avere una funzione davvero interessante. Se sul Roborock S50 della Xiaomi troviamo una sorta di torretta che garantisce una scansione 3d dell’ambiente ci sono due svantaggi su questa tecnologia, benché più precisa. La torretta di scansione 3d garantisce precisione nella mappatura dell’ambiente ma aumenta l’altezza, non consentendo di passare sotto mobili più bassi e aumenta i costi. Sullo Yeedi 2 Hybrid la tecnologia utilizzata è la Visual SLAM, che serve per la creazione di una mappatura della casa. La fotocamera registra l’ambiente, la disposizione di porte e tutto così da avere un’idea di ogni ambiente. Le immagini vengono immediatamente cancellate e servono solo per la creazione in locale della mappa della casa.

Come detto il robot non solo aspira ma lava anche, ed infatti nonostante la doppia funzione riesce a coprire un appartamento fino a 260 ㎡. Avendo la tecnologia Visual SLAM il movimento che esegue per la pulizia è a serpentina, così da assicurarsi una copertura totale di tutto l’ambiente, riuscendo ad apprendere la disposizione della casa. Questa tecnologia ci dà la possibilità di poter memorizzare le mappe in memoria e quindi indicare dove pulire. Può capitare magari di avere casa pulita e lavorare, mangiare o sporcare solo una determinata zona o stanza. Aprendo l’applicazione vedremo la mappa della nostra casa e potrai quindi indicare che casa o zona andare a pulire.

Parlano di pulizia gli strumenti dello Yeedi sono due spazzole rotanti, che si muovono molto velocemente e la spazzola adattiva che si adatta alle varie superfici. In questo modo riesce a sollevare lo sporco da pavimenti e tappeti, ad esempio. La potenza d’aspirazione è davvero incredibile. Impostando l’aspirazione al massimo sprigiona una potenza di 2500 Pa, in questo modo anche peli d’animale verranno aspirati. Nonostante questa potenza d’aspirazione il rumore non è eccessivo e non disturba, in modalità standard. Se dovessi mettere la modalità turbo il rumore si sentirà, personalmente non trovo fastidio neanche in questo caso, ma in caso di videoconferenze e simili non lascerei questa modalità.

Tutta questa potenza d’aspirazione necessità anche di una batteria capiente. Lo Yeedi 2 Hybrid fortunatamente non manca neanche di questo. Sono rimasto sorpreso della batteria. Dopo una pulizia completa ho notato che la batteria era davvero ancora carica. Se infatti questo robot riesce a coprire fino a 260 ㎡ questo è possibile grazie alla batteria da 5200 mAh che si traducono in circa 200 min di autonomia. Se però dovessi avere una casa particolare, enorme o per qualsiasi altro motivo la batteria dovesse scaricarsi durante la pulizia questo robot memorizzerà dove si è interrotta la pulizia e una volta caricato tornerà dove si era fermato per ricominciare.

Lo Yeedi 2 Hybrid ha anche la possibilità di collegarsi agli assistenti virtuali, Google e Alexa. La configurazione è davvero semplice e si fa come qualsiasi altro dispositivo smart nelle applicazioni dei rispettivi assistenti. L’utilizzo è quindi con Google Home, per chi preferisce l’assistente di big G. Ovviamente per chi ha già uno speaker di Alexa può utilizzare anche questo, l’installazione avviene tramite skill nel relativo store. In entrambi i casi bisognerà cercare Yeedi ed accedere con le credenziali della registrazione.

Il lavaggio è un buon modo per fare un lavaggio veloce al pavimento. Il minimo di acqua che puoi utilizzare è il 50%, che garantisce una buona pulizia senza lasciare troppe macchie o strisce. Aumentare l’acqua utilizzata pulisce meglio il pavimento ma può lasciare macchie o residui di acqua che dovrà poi asciugarsi. La funzione che preferisco è l’aspirazione ma avere anche il lavaggio può rilevarsi utile in quelle situazioni dove il tempo è poco ed inizi la pulizia mentre sei fuori casa.

Conclusioni

Lo Yeedi 2 Hybrid è un ottimo prodotto, soprattutto considerando che lava e aspira. Quali sono gli aspetti però che mi sono più piaciuti di questo robot? Personalmente mi ha sorpresa la qualità totale del dispositivo, dalla cura ai dettagli davvero mai visti. Uno di questi è lo scompartimento per il pennellino sotto il coperchio. Solitamente questo pennellino viene sempre dato in confezione ma non si sa mai dove conservarlo. L’idea di Yeedi di inserirlo sotto il coperchio è perfetta. Altre cose interessanti sono il metodo di sgancio del contenitore della polvere. Una semplice maniglia da tirare e il contenitore si sgancia e lo puoi svuotare comodamente.

Il software della gestione è semplice, curato e ti porta ad usare ed esplorare tutte le funzioni del robot senza entrare in menù secondari o difficili da raggiungere. La lingua italiana inoltre è una piacevole sorpresa che aiuta nel capire cosa ci vuole comunicare durante la pulizia.

Batteria e aspirazione vincono su tutto, la prima infinita la seconda sorprendente. Durante le prove ho provato a vedere quanto aspirasse e il fatto di muoversi a serpentina e ripassare in parte su una zona che aveva già fatto contribuisce ad un’ottima pulizia.

Fotocamera anche ottima scelta per ridurre i costi ed avere delle funzioni davvero utili. Ho un Mi Robot ed il problema principale è la torretta che non gli consente di passare sotto alcune cose per pochi centimetri. Il sistema Visual SLAM riesce a eseguire un’ottima scansione della casa e a pulire ogni stanza.

Lo Yeedi 2 Hybrid ha anche due ruote che gli consentono di superare ostacoli fino a 2 cm, comodo per poter superare tappeti spessi o piccoli dislivelli.

Dove acquistare Yeedi 2Hybrid – codice sconto Amazon

Yeedi 2 Hybrid è acquistabile su Amazon con 60€ di sconto direttamente sulla pagina Amazon. Utilizzando il nostro codice sconto potrai avere un ulteriore sconto di ulteriori 30€ portando il prezzo finale dai 300€ a 210€, davvero un prezzo stracciato per la qualità costruittiva di questo robot. Approfitta di questi sconti prima degli Amazon Prime Day, in questo modo inizi ad assicurarti prezzi interessanti e già scontati.

yeedi 2 hybrid Aspirapolvere

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui