I telefoni, al giorno d’oggi, si assomigliano un po’ tutti. E sul mercato è anche possibile trovare delle copie pressoché identiche, se non altro in termini di design, degli smartphone top di gamma.

Questi dispositivi, largamente riconosciuti dal pubblico e dall’industria con il nome di cloni, sono principalmente prodotti da varie aziende cinesi. Aziende spesso semisconosciute, che puntano a conquistare i consumatori meno esigenti con design che richiamano in tutto e per tutto le linee dei flagship Apple, Samsung, Huawei, Xiaomi ed altri.

Queste copie vengono inoltre proposte a prezzi ampiamente inferiori rispetto alle controparti plagiate, incidendo di conseguenza sulle componenti interne di questi dispositivi, che presentano nella maggior parte dei casi un hardware sottotono rispetto agli standard attuali. Tuttavia, gli acquirenti interessati principalmente al design daranno poca importanza a tale aspetto, andando alla ricerca di uno smartphone esteticamente identico agli ultimi top di gamma Apple e Samsung, da sfoggiare in presenza di amici e conoscenti.

Elephone U5: clone Samsung Galaxy A31 o A51?

clone samsung galaxy a51

Nella parte posteriore Elephone U5 monta un modulo rettangolare con quattro fotocamere, che sembra proprio clonato dal Samsung A51 o A31. La camera frontale è, invece, inserita nel piccolo buco sulla parte sinistra dello schermo, in stile Samsung Galaxy A60.

SUGGERITO: Samsung Galaxy A51 Vs A70: ecco qualche consiglio

Il display FHD da 6,4 pollici è quasi senza cornice e la fotocamera frontale è da ben 24MP; peccato che la buona impressione venga rovinata dalla plastica del pannello posteriore. Per quanto riguarda le specifiche, Elephone U5 ha un processore Mediatek Helio P60, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Elephone non ha risparmiato sulla capacità della batteria (4000 mAh), che fornisce circa 8-9 ore di uso con display attivo. Mancano però la ricarica rapida e l’uscita per le cuffie.

ELEPHONE U5
ELEPHONE U5
Samsung Galaxy A51

Doogee N30: clone Honor 30 o Realme X7?

Doogee N30 è il clone cinese del più noto smartphone Honor 30 di Huawei, ma assomiglia molto anche al Realme X7. Sicuramente il modulo delle fotocamere posteriori è molto simile, come la gamma di colori disponibili per questi tre telefoni. Per quanto riguarda il pannello frontale, tutti e 3 hanno inserito la fotocamera selfie in un piccolo buco del display; e nella stessa posizione. Peccato che lo schermo di Doogee N30 da 6,55 pollici (6,57 quello di Honor 30) si ferma alla risoluzione HD+.

Le specifiche tecniche sono la parte più debole del Doogee N30, con Honor 30 nettamente migliori. Il processore Mediatek Helio A25 e 4 GB di RAM non bastano: le prestazioni del Doogee non sono ottime.

La quad-camera posteriore è debole, con sensori da 16, 8 e 2 megapixel (coppia). La capacità della batteria di 4500 mAh sembra essere buona, per circa due giorni di utilizzo attivo.

DOOGEE N30

Cubot Note 20 e Huawei Mate 30

clone huawei mate 30

La somiglianza tra il Note 20 di Cubot e Huawei Mate 30 si ferma al design. Nella parte posteriore, troviamo infatti lo stesso sistema circolare per il sistema di quattro fotocamere. Non un vero e proprio clone, quindi, ma sicuramente un dispositivo che assomiglia molto al Mate 30.

Cubot Note 20 ha un display da 6,5 ​​pollici (risoluzione di 1560×720) e dimensioni di 155,8 x 77 x 9,1 mm. Monta un processore Mediatek Helio A22, 64 GB di memoria e 3 GB di RAM. La batteria è da 4200 mAh.

La fotocamera principale ha 4 sensori: 12.0MP (Sony IMX486) + 20.0MP + 2.0MP + 0.3MP. La fotocamera anteriore per i selfie è da 8 MP.

CUBOT Note 20 Pro
Cubot Note 20 Pro

CUBOT P40: clone di Huawei P40?

clone huawei p40

Anche nel caso del CUBOT P40, non si tratta di un vero e proprio clone ma piuttosto da uno smartphone che assomiglia molto a Huawei P40. Interessante il modulo fotografico a 4 sensori, non però paragonabili ai Leica di Huawei. Le quattro fotocamere sono da 12, 5, 2 e 0,3 megapixel. Ma la fotocamera frontale è promettente: 20 megapixel.

Le specifiche non sono le peggiori per il segmento. Il display è da 6,2 pollici con risoluzione di 1520 x 720 pixel. Cubot P40 monta un processore Mediatek Helio A22, 4 GB di RAM e fino a 128 GB di spazio di archiviazione. La capacità della batteria è di 4200 mAh.

CUBOT P40

UMIDIGI G – iPhone 7

L’azienda cinese UMIDIGI ha recentemente proposto al pubblico un interessante clone di iPhone 7 al prezzo di soli 80 euro.

UMIDIGI G riprende in ogni aspetto il design iPhone, vantando linee eleganti e curate in ogni minimo dettaglio. Lo smartphone è dotato di display HD da 5 pollici in vetro Gorilla Glass 4, che lo rende resistente ad urti ed abrasioni. Al suo interno, un processore quad-core MediaTek 6737 da 1,3 GHz, accompagnato da una GPU MALI-T720 MP2. La fluidità durante l’esecuzione di giochi come Real Racing è discreta. UMIDIGI G ha 2GB di RAM e 16GB di memoria interna, espandibile fino a 256 GB tramite scheda microSD. La fotocamera posteriore è da 8 megapixel con flash LED, mentre l’anteriore da 2 megapixel. Spicca altresì un lettore d’impronte digitali affiancato al tasto home, spesso assente nei dispositivi appartenenti a tale fascia di prezzo. Lo smartphone ha una batteria da 2.000 mAh ed è basato su Android 7.0 Nougat, l’ultimo sistema operativo sviluppato da Google. UMIDIGI G è disponibile in due diverse colorazioni, Black e Gold, e può essere acquistato presso il sito ufficiale dell’azienda, o in molti store cinesi.

Bluboo S8 – Galaxy S8

Bluboo S8 è l’ultimo clone della nota compagnia cinese, in arrivo sul mercato nel mese di luglio. Lo smartphone riprende il design del nuovo Samsung Galaxy S8, anche nelle immagini pubblicitarie. Il device monta un display da 5,7 pollici con risoluzione HD+ pari a 1440 x 720 pixel. Ha un processore deca-core Helio X30, 4/6 GB di RAM LPDDR4 e 64/128 GB di memoria interna. Bluboo S8 è dotato di una doppia fotocamera posteriore Sony con flash LED, in grado di assicurare ottimi scatti in condizioni di scarsa luminosità. Lo smartphone integra inoltre un nuovo sistema per la sicurezza di Android, chiamato BO-OS, sviluppato in collaborazione con 360 Security. In tal modo, i dati dell’utente risulteranno protetti da attacchi hacker e virus informatici, garantendo la riservatezza dei dati personali.

Cloni iPhone

Le copie, i cloni ma anche gli iPhone fake sono così diffusi sul mercato che abbiamo deciso di fare un articolo dedicato.

SUGGERITO: 10 Smartphone simili a iPhone: i cloni e le copie cinesi (2021)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui