Il nuovissimo Vivo X60 Pro + è una bestia di smartphone, con uno schermo FHD+ OLED da 6,56 pollici e frequenza di aggiornamento a 120Hz. C’è anche spazio per un piccolo foro posizionato centralmente in alto, che ospita una fotocamera selfie da 32 MP!

All’interno di X60 Pro Plus, troviamo il chipset Qualcomm Snapdragon 888, 8 o 12 GB di RAM e 128 o 256 GB di spazio di archiviazione UFS 3.1. E, nonostante le dimensioni, è molto leggero! Ma il grande punto di forza è l’enorme sistema di fotocamere posteriori sviluppata in collaborazione con Zeiss, con ogni obiettivo incluso in uno speciale rivestimento Zeiss che dovrebbe portare a immagini migliori su tutte le lunghezze focali. Il sensore della fotocamera principale è da 50 MP e l’obiettivo grandangolare Sony IMX598 è da 48MP. Vivo ha ripetutamente dichiarato che è il miglior smartphone nel settore della fotografia mobile. Quindi la nostra recensione partirà proprio dal comparto fotografico.

Quad-camera:

La differenza con gli altri modelli della serie (X60 e X60 Pro), è che il modulo fotocamera in questo smartphone è enorme. In collaborazione con Zeiss, Vivo X60 Pro + monta quattro obiettivi posteriori con queste specifiche:

  1. Fotocamera principale GN1 da 50 MP (f / 1.57)
  2. Ultragrandangolare IMX598 di seconda generazione da 48 MP (f / 2.2)
  3. Obiettivo verticale 2X da 32 MP (f / 2.08)
  4. Obiettivo periscopico 5X da 8 MP (f / 3.4)

Su carta, questi sono davvero dei gran bei parametri! Ma vediamo questa fotocamera di X60 Pro nel dettaglio


Le specifiche dell’obiettivo principale sono sostanzialmente le stesse del modello precedente X50 Pro +. La dimensione del sensore ISOCELL GN1 ha raggiunto 1 / 1,3 pollici e le sue caratteristiche di imaging possono essere riassunte come veloci, accurate e stabili.

In un ambiente ben illuminato, l’elevata gamma dinamica rende le foto molto belle. La modalità da 100 MP offre anche molto spazio per il post-editing e le modifiche successive. Ecco alcune foto scattate con Vivo X60 Pro Plus; provate a salvare e vi renderete conto della definizione!

Poiché l’apertura è stata aumentata da f / 1.85 del modello precedente a f / 1.57, la camera ha ulteriormente migliorato la sua sensibilità e ha un eccellente controllo sul cosiddetto “rumore”.

Per quanto riguarda gli scatti notturni, X60 Pro + fornisce diversi algoritmi per ambienti bui, scene notturne urbane e scene notturne super retroilluminate. In particolare, l’aggiunta del rivestimento Zeiss T è molto utile per annullare gli effetti di abbagliamento, molto adatto per scene notturne con illuminazione complessa.

La fotocamera ultra grandangolare utilizza un sensore IMX598 da 48MP; la micro-testina di seconda generazione può essere utilizzata per ottenere effetti anti-vibrazione a quattro assi (traslazione dell’asse X, traslazione dell’asse Y, jitter YAW e PITCH) come un vero e proprio gimbal.

In un ambiente ben illuminato, sebbene la qualità delle immagini sia molto buona, il software di Apple da risultati migliori. Ecco la stessa foto scattata con Vivo X60 Pro+ (sinistra) e iPhone 12 Pro Max (destra):

Ma di notte, i dettagli e la purezza delle immagini sono significativamente migliori di iPhone 12 Pro Max:

L’obiettivo ultra grandangolare di X60 Pro + è il migliore attualmente sul mercato, e si rivela molto pratico per gli amanti della fotografia di paesaggi e architettura. 

L’obiettivo verticale (per ritratti) 2x è fondamentalmente lo stesso della generazione precedente, e con 32 MP scatta delle foto eccellenti. Inoltre, lo stile “Zeiss Biotar” è stato aggiunto alla modalità verticale. Rispetto alla normale modalità ritratto, la sua caratteristica principale è l’effetto di rotazione fuori fuoco.

Per quanto riguarda i video, le prestazioni della micro testina di seconda generazione di X60 Pro + sono molto stabili; ed esistono anche una modalità “Super anti-shake”, “Video HDR” e “Super Clear Night Scene Video”.

La fotocamera di Vivo X60 Pro + può senza dubbio essere definita come un nuovo punto di riferimento per l’imaging mobile.

Vivo X60 Pro + Design e Aspetto

All’inizio del 2020, Vivo ha aggiornato lo slogan del marchio in “Camera & Design”, che è sufficiente per farci capire quali sono i punti di forza principali sui quali si vuole concentrare: fotocamera e aspetto.

Per quanto riguarda l’aspetto, Vivo X60 Pro + ha un corpo elegante ed un design classico.

Vivo X60 Pro +  unboxing

E a rompere gli schemi, ci pensa il materiale della cover posteriore: disponibile solo in pelle ecologica, niente vetro. Quello che abbiamo è la variante blu (Deep Sea Blue), ma è anche disponibile in arancio (Classic Orange)

Rispetto al vetro, la pelle è indubbiamente un materiale meno scivoloso e soprattutto non si rompe così facilmente! Vale la pena far notare che, anche se viene utilizzato un materiale come la pelle per il rivestimento della cover posteriore, lo spessore è comunque ridotto. 

Nonostante sia un telefono decisamente grande, Vivo X60 Pro + è maneggevole anche con una mano sola ed è molto leggero! Ne sarete stupiti quando lo prenderete in mano, ma per darvi un’idea ecco un confronto di dimensioni e peso con iPhone 12 Pro Max:

Vivo X60 Pro + iPhone 12 Pro Max
Dimensioni158.6 x 73.4 x 9.1 mm160.8 x 78.1 x 7.4 mm
Peso190.6 g228 g

I dettagli, gli spigoli e le linee dell’antenna sono davvero ben fatti. Peccato che la super fotocamera posteriore sporga un po’ troppo e resti sempre sollevato se appoggiato su una superficie piana. Ecco il confronto con iPhone 12 Max Pro:

Display

Vivo X60 Pro + ha un display AMOLED da 6,56 pollici che supporta una frequenza di aggiornamento di 120 Hz e una frequenza di campionamento tattile di 240 Hz. La luminosità raggiunge i 1300 nit, la gamma di colori è P3 e lo schermo è HDR 10+

Vivo X60 Pro +  display

Con questa nuova generazione di smartphone, Vivo ha migliorato l’algoritmo anti-mistouch per impedire i tocchi accidentali e possiamo regolare la sensibilità su entrambi i lati dello schermo nelle impostazioni. L’ho regolato al livello più basso, il che ha ridotto notevolmente la possibilità di falsi clic causati dallo schermo curvo.

Com’è la performance?

Vivo X60 Pro + utilizza un processore Qualcomm Snapdragon 888, UFS3.1, memoria LPDDR5. Abbiamo utilizzato AnTuTu, GeekBench 5 e altri software per testare i punteggi in termini di prestazioni. I dati sono migliori dello Xiaomi Mi 11 (anch’esso con Snapdragon 888):

Vivo X60 Pro +
(Snapdragon 888)
Xiaomi 11
(Snapdragon 888)
Vivo X50 Pro +
(Snapdragon 865)
Vivo X60 Pro
(Exynos 1080)
GeekBench5
single-core
multi-core
1138
3740
1130
3725
922
3213
917
3344
3D Mark5784570737484297
AnTuTu731797713993657335612236

Per quanto riguarda il sistema operativo e UI, questa volta tutti gli smartphone Vivo della serie X60 sono dotati di sistema OriginOS, scartando il tanto criticato FuntouchOS.

Batteria

Vivo X60 Pro + è dotato di una batteria da 4200 mAh e supporta la ricarica rapida cablata da 55W. 

Per quanto riguarda i tempi di ricarica, la batteria si carica dallo 0 al 90% in 36 minuti e sono necessari 51 minuti per caricarsi completamente. Dopo un uso intensivo di 3 ore, X96 Pro + ha ancora il 68% di carica residua; arrivare a fine giornata non dovrebbe essere un problema.

Prezzo e Disponibilità

Questi i prezzi di vendita delle due versioni di Vivo X60 Pro + in Cina:

8 / 128GB: 4.998 yuan, 635 € circa
12 / 256GB: 5.998 yuan, 763 € circa

Per l’Italia, tutta la serie di smartphone X60 di Vivo è disponibile su Aliexpress:

Vivo X60 Pro +
VVivo X60 Pro
Vivo X60 5G

Potrebbe interessarti anche: Migliori telefoni VIVO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui