Il foro (punch hole) sul display dello smartphone è una soluzione adottata per lasciare spazio alla fotocamera frontale, massimizzando l’ampiezza dello schermo. Proprio lo schermo “pieno” (senza notch, tacche o gocce) sembra essere il fine ultimo dei produttori di telefoni; per questo vediamo sempre più dispositivi con fotocamere pop-up che spuntano frontalmente solo quando servono. La soluzione intermedia, successiva al notch e al waterdrop, è appunto un foro sullo schermo che contiene solo la fotocamera anteriore.
Il primo smartphone con display punch hole è stato Huawei Nova 4, rilasciato il 17 dicembre 2018. A breve distanza, sono usciti anche Samsung Galaxy A8s e Honor V20 (View 20):

I tre smartphone sembrano aver utilizzato metodi simili per evitare il notch, ma cosa si nasconde dietro questo piccolo foro nero?

Che cos’è il “foro” sullo schermo dello smartphone?

In poche parole, la cosiddetta tecnologia della fotocamera frontale a schermo aperto consiste nell’aprire un buco molto piccolo nella parte superiore del display. Il processo consiste, dall’alto verso il basso, in: una copertura di vetro, un pannello a cristalli liquidi, uno strato di retroilluminazione e la fotocamera frontale.

Samsung ha dichiarato che il Galaxy A8s utilizza un processo a foro passante (through-hole) con una migliore trasmissione della luce. Huawei, invece, utilizza un metodo a “foro cieco” (blind hole) sia per il Nova 4 che per Honor V20.

Qual’è la differenza tra lo schermo forato di Samsung e quello di Huawei?

Samsung Galaxy A8s e Huawei Nova 4 utilizzano entrambi display LCD; per ottenere il “buco” nello schermo, sia il pannello di retroilluminazione che lo schermo stesso devono essere elaborati separatamente durante il processo di perforazione.

La differenza è proprio qui: Samsung utilizza la tecnologia a foro passante (bucando lo schermo LCD), con un’area di apertura leggermente più grande (6,7 mm) e bordi neri evidenti attorno alla fotocamera; Huawei adottata la tecnica del foro cieco e l’apertura è più piccola (4,5 mm), quindi la superficie complessiva dello schermo (a parità di dimensioni) è maggiore.

Non è difficile capire che il foro passante (through-hole) di Samsung è il buco al centro sia dello strato di retroilluminazione che dello schermo LCD; in questo modo la fotocamera può essere posizionata attraverso l’apertura direttamente sotto il pannello di vetro.

Rispetto al foro passante, il foro cieco di Huawei è solo sulla parte inferiore del pannello di retroilluminazione. Quindi il pannello LCD di Nova 4 e di Honor V20 non è realmente forato! Possiamo quindi dire che Huawei ha adottato una tecnologia più semplice e più economica. Samsung però, con il foro passante “through-hole”, non solo mantiene l’immagine della fotocamera, ma evita anche la perdita di luce sullo schermo. 

Vale la pena ricordare che il foro passante è utilizzato anche sulla serie flagship Samsung Galaxy S:

Tuttavia, sebbene i fori ciechi abbiano un leggero vantaggio in termini di estetica e costo rispetto ai fori passanti, questa soluzione non è priva di inconvenienti.
Ad esempio, potrebbe creare problemi a qualche fotocamera frontale; visto che la fotocamera e il pannello di vetro sono separati da uno strato di cristalli liquidi, questo ha un effetto sulla qualità dell’immagine. La soluzione di Huawei è quella di adattare perfettamente la fotocamera allo schermo, lasciando che la luce esterna entri nella sensore per migliorarne l’illuminazione.

Il foro sul display sostituirà il notch?

Come già anticipato all’inizio dell’articolo, la tendenza è creare schermi per smartphone senza tacche, notch, fori o gocce. Detto questo, il più grande fornitore di schermi per telefoni al mondo, Samsung, produce il pannello Infinity O in serie. Quindi non è un caso che sempre più modelli adottino il punch hole.

Per quanto riguarda Huawei e Honor V20, non ci sono notizie sul fornitore dello “schermo forato”; sappiamo solo che è diverso dal pannello di Samsung.

Comunque, Samsung ha predisposto una linea di produzione di pannelli through-hole pronta ad accogliere tutti i principali produttori di telefoni, anche fornendo fori dal design diverso:

In aggiunta a questo, molti marchi leader stanno realizzando telefoni con foro sullo schermo che ospita una fotocamera in-display.

I vantaggi

1. Liberi da antiestetici notch

Il vantaggio più evidente di un foro sul display, è che è molto più piccolo di un notch; tende quindi ad essere meno invasivo e a non intralciare troppo la fruizione di contenuti a tutto schermo. La fotocamera è posizionata lungo quella striscia nera di blackout predefinita dal software, quindi per molte app è già nascosta alla vista per impostazione predefinita.

2. Full screen finalmente possibile

Molte app sono ormai full screen, e con il foro sul display questo significa vederle davvero a schermo intero. Le app si allungano oltre al foro fino al bordo esterno del display, per un’immersione completa, specialmente su schermi da 6,4 pollici.

3. Camera selfie ben posizionata

Facciamo il confronto con una selfie camera a scorrimento, tipo Xiaomi Mi Mix 3, che si apre tirando verso il basso la parte superiore dello schermo. Sembra una bella soluzione, ma polveri e detriti vari possono entrare nell’area in cui è nascosta la fotocamera. Con la soluzione del display perforato questo non è un problema, motivo per cui non ci aspettiamo di veder uscire sul mercato molti altri telefoni con camera scorrevole.

foro sullo schermo

Gli svantaggi

1. È una potenziale distrazione

Uno degli svantaggi più evidenti di quanto possa essere evidente il foro sullo schermo quando un’app diventa a schermo intero. Dopotutto, è un’area totalmente nera, che appare davvero su uno schermo luminoso. Questo vedrà i tuoi occhi sfrecciare verso di esso.

2. Può intralciare il funzionamento

L’altro potenziale problema è che il foro potrebbe nascondere qualcosa di specifico all’interno di un’app. Un esempio sono gli annunci video che hanno la “x” posizionata quasi esattamente dove si trova la fotocamera anteriore, il che rende la chiusura dell’ad un po’ più complicata. Non è comunque un problema comune.

Inoltre, non tutte le app devono essere eseguite in modalità a schermo intero; nelle impostazioni, è possibile selezionare per ogni app se la si vuole in full screen o con una striscia nera (stile notch) che delimita lo schermo.

Telefoni con display punch-hole

Quali sono, dunque, i produttori che hanno adottato il foro sullo schermo?
Ecco un breve elenco (non esaustivo) di brand che usano il display punch hole:

  • LG
  • Motorola
  • Nokia
  • OnePlus
  • Oppo
  • Realme
  • Samsung
  • Vivo
  • Xiaomi

Per quanto riguarda i telefoni con “foro” per ospitare la fotocamera frontale, ecco qualche modello:

realme 7
Samsung Galaxy A51
Xiaomi POCO X3
Nokia 5.4
OPPO A72
Xiaomi Redmi Note 9 PRO

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui