Ho parlato in passato di Google Foto e di come questo servizio ti dava la possibilità di poter risparmiare tanto spazio sul tuo smartphone. Attualmente, però, Google ha reso Google Foto gratuito per i 15 Gb di spazio fornito, oltre non avrai più modo di caricare nulla. Ovviamente quando avrai riempito tutto lo spazio Google ti proporrà l’upgrade dello spazio a pagamento. I costi sono molto simili a quelli di altri servizi, come iCloud di Apple.

L’intento di Google è quello di guadagnare su un servizio che fino ad ora ha offerto in maniera gratuita e che è diventato quasi necessario. Ormai le persone si sono, nel tempo, abituate a questo tipo di servizio e parlando di grandi numeri sicuramente ci sarà chi pagherà lo spazio aggiuntivo. Tantissime altre persone però sono alla ricerca di servizi simili per poter avere il backup automatico delle proprie foto.

Vantaggi di Google Foto

Ti inizio parlando di alcuni dei vantaggi che sono presenti su Google Foto e che magari ti possono far considerare l’idea di pagare lo spazio e perché. Chi ha un dispositivo Android con Google Foto può contare su di un sistema di upload integrato direttamente all’interno del dispositivo. Fino a prima di diventare un servizio a pagamento potevi caricare in maniera illimitata le foto ad alta risoluzione (ma non a risoluzione originale), il riconoscimento facciale per trovare le tue foto o quelle dei tuoi amici, modifica online delle foto, proposta di ricordi o collage e video dalle foto automatici.

Ad ogni modo la cosa che più era interessante di Google, almeno per me, era l’upload totale sia di foto ma soprattutto dei video. Nonostante la riduzione della qualità Google caricava tutte le foto e i video senza alcun limite. In questo momento i servizi e le funzioni sono le stesse di prima tranne per il fatto che si andrà ad erodere lo spazio gratuito dei 15 GB del proprio account. Capirai bene che se sei una persona che registra tanti video o che scatta tante foto questo spazio non ti sarà sufficiente. D’altro canto con il pagamento di una piccola quota, 1,99€ per 100 GB, potrai assicurarti un ottimo spazio che però dovrai sempre gestire per non riempire di cose inutili.

Google Foto

Google Foto

Amazon Photos

Sicuramente conosci Amazon, uno degli e-Commerce più utilizzati al mondo. Però Amazon non è solo uno store dove fare i tuoi acquisti. Amazon ha anche una serie di servizi collegati, come Amazon Prime Video.

Se non ti sei iscritto a Amazon Prime utilizza il banner in basso per andare sulla pagina d’iscrizione direttamente.

Iscriviti ad Amazon Prime

Se sei già iscritto ad Amazon Prime forse non sai che hai anche un account valido per Amazon Photos. Per quel che ti serve sapere è che Amazon Photos è molto simile per tanti aspetti a Google Foto. Aprendo l’applicazione potrai effettuare l’upload di tutte le tue foto, ma a differenza di Google Foto, le foto non verranno caricate ad alta qualità ma solo a risoluzione originale. Ovviamente è sempre meglio avere un upload a risoluzione originale piuttosto che ad una qualità minore. L’unico svantaggio di Amazon Photos è l’impossibilità di poter caricare anche i video a risoluzione originale senza occupare alcuno spazio. Quando effettuerai l’upload dei video, infatti, andranno ad occupare lo spazio gratuito del tuo account. Con Amazon Photos avrai 5 GB a disposizione per il caricamento dei tuoi file o dei tuoi video, questo spazio non è molto e dopo pochi video ti ritroverai senza più spazio disponibile.

Per quanto riguarda le altre funzioni anche con Amazon Photos avrai il riconoscimento facciale e per luoghi per la ricerca veloce delle immagini. C’è da dire però che la ricerca con Google Foto funziona molto meglio, riconoscendo anche oggetti animali e tanto altro. Anche Amazon Photos fa questo riconoscimento, scrivendo cane ad esempio usciranno foto dei cani ma anche tante altre foto che c’entrano poco. Con Amazon hai la possibilità di creare album o invitare fino a 5 persone della famiglia che possono utilizzare il tuo spazio illimitato per l’upload delle foto. Dalla app hai anche la possibilità, come su Google, di poter effettuare delle piccole modifiche alle foto. Non si tratta di un editor completo ma hai modo di sistemare tante piccole cose.

Se vuoi provare ad utilizzare Amazon Prime Photos ma magari hai le foto su computer, smartphone o hard disk esterno sappi che ci son le applicazioni per tutti i sistemi operativi. Amazon ha, infatti, creato una app per rendere l’upload ma anche la gestione degli album molto più comoda attraverso le app. Puoi accedere a Prime Photos da sito, cliccando semplicemente sul link. Se preferisci installare invece la app per i tuoi dispositivi puoi scaricare i rispettivi programmi.

Conclusioni

Tirando le somme c’è da dire che il servizio offerto da Amazon si reputa essere davvero buono con tanti limiti. Sicuramente tra i pro c’è la possibilità di aggiungere fino a 5 persone per poter utilizzare uno spazio illimitato per fare l’upload delle foto. L’uso di questa app da la possibilità di poter eseguire l’upload alla qualità originale, così da non avere una riduzione della qualità delle foto, ed anche i formati supportati sono tanti. C’è da dire che al momento del foto brust dell’iPhone non sono supportate, mentre su Google Foto lo sono. Uno degli svantaggi è l’impossibilità di caricare anche i video, senza erodere i 5 GB gratis. Anche l’organizzazione delle cartelle si limita alla scelta delle foto e alla creazione di album, su Google invece sono più interattivi e vengono creati secondo diversi schemi dall’intelligenza artificiale.

Amazon Prime Photos viene ad essere però un’ottima app di backup per le sole foto, non bisogna fare nulla se non aprire la app, dopo il login, ed attendere il termine del caricamento. Ci sono diverse impostazioni ma che non fanno altro che farti gestire l’upload. Puoi gestire il caricamento di video e foto sotto rete cellulare o WiFi e null’altro. Molto comoda anche la possibilità di poter nascondere alcune foto che puoi poi rivedere entrando nelle impostazioni – foto nascoste e vedendo previo sblocco del codice.

Conoscevi già dell’esistenza di Amazon Prime Photos? Che altri sistemi utilizzi per il salvataggio delle tue foto e video? Se non sei interessato a tutte le funzionalità legate alle foto e all’upload automatico puoi sempre scegliere di utilizzare Telegram come spazio cloud personale.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui